I nostri sensori> Sensori di flusso

Controllo del flusso

Funzionamento e settori d'impiego dei sensori di flusso Proxitron

I sensori di flusso Proxitron controllano la velocità di flusso di sostanze liquide o aeriformi permettendo in questo modo un monitoraggio semplice ed efficace dei processi di flusso. Il funzionamento di questi sensori si basa sul principio calorimetrico.

Analogamente alla sensazione di freddo che si percepisce con un dito alzato nel vento, qui si sfrutta il raffreddamento di una superficie esposta al passaggio di una sostanza. Nei Flow Sensor la superficie attiva viene riscaldata ad una determinata temperatura; quando viene esposta ad un flusso, la superficie si raffredda. Più intenso è il flusso, e maggiore è il raffreddamento, che è quindi indice della velocità di flusso. L'azione raffreddante del flusso viene elaborata elettronicamente; in uscita il Flow Sensor fornisce un segnale che, a seconda delle versioni, può essere anche analogico, ed è utilizzabile per il controllo del flusso.

Gli impieghi dei sensori di flusso sono molteplici; vengono utilizzati ad esempio nel condizionamento dell'aria, e in impianti di aspirazione. Diversamente dai controlli indiretti del flusso basati sul moto circolare di ventilatori o pompe, questo principio controlla direttamente il passaggio della sostanza e permette quindi di individuare filtri sporchi o circuiti di flusso ostruiti o intasati. La soglia di allarme è regolabile: questo permette di impostare una precoce segnalazione di mancato raggiungimento del flusso minimo e attivare ad es. un puntuale intervento di manutenzione dell'impianto di scarico. I sensori di flusso Proxitron non totalmente privi di usura e non richiedono alcuna manutenzione; sono pertanto superiori ad altri sistemi di controllo flusso - come ad es. i sensori a paletta o gli anemometri con ruota ad aletta - e vengono prediletti nelle applicazioni che richiedono un controllo sicuro e affidabile del flusso.

 

La custodia liscia priva di saldature rende questo sensore predestinato all’impiego in ambienti con elevata sporcizia. Gli Air Flow Sensor Proxitron (flussostati aria) sono incapsulati in una custodia in resina e sono di casa in ambienti dominati da sostanze chimiche aggressive. Resistono anche alle emissioni cariche di acido solforico dei bagni galvanici e hanno un ciclo di vita molto lungo.

I sensori di flusso Proxitron sono fornibili in diverse versioni.

I sensori di flusso per gas (detti anche flussostati per aria) sono normalmente racchiusi in custodia in compatta di plastica per un facile montaggio negli impianti di aerazione o abbattimento fumi già esistenti.

Disponibili per tensioni di esercizio in AC oppure DC, con diverse tipologie di uscita on/off, o con uscita analogica. Gli strumenti sono fornibili con cavo fisso in diverse lunghezze o con un tradizionale attacco a connettore M12. Altra caratteristica che contraddistingue il sensori di flusso Proxitron è la facilità d’uso. Con la semplice pressione del tasto il sensore riconosce in automatico il flusso presente e imposta una soglia minima di sicurezza al di sotto della quale il flusso viene segnalato come assente.  Questo offre una molteplicità di possibili in diversi settori industriali, oltre che nella ventilazione e nell’automazione e controllo degli edifici. L’offerta si completa con un programma di accessori dedicati, fra i quali l’installazione a tenuta. Proxitron mette a disposizione il suo Know-How nel controllo flusso, ogni qual volta sia richiesta una soluzione efficace nelle prestazioni e dal costo ridotto.

Caratteristiche

  • non richiede manutenzione
  • non soggetto a usura
  • forma compatta
  • facilita d’uso
  • economico
  • Alimentazione AC o DC
  • Diverse uscite
  • Uscita analogica0-10 V opure 0/4-20mA
  • Diversi attacchi al processo
  • Custodia in resina resistente agli agenti chimici

Settori d'impiego

  • Controllo abbattimento fumi
  • Ventilazione
  • Impianti di aspirazione
  • Controllo pompe
  • Filtri
  • Magazzini climatizzati
  • Automazione degli edifici
  • Galvanica
  • Industria chimica
  • Istituti e laboratori
  • Impianti di depurazione
  • Offshore
  • Industria alimentare
  • Costruzioni navali
  • Lavorazione del legno
  • Impianti di cogenerazione
  • Industria della carta
  • Centri elaborazione dati
  • Ricerca nucleare
Iscriviti alla nostra newsletter