Applicazioni> Aspirazione e ventilazione

Con l’inasprimento della direttiva sulle sostanze pericolose è diventato obbligatorio per laboratori, scuole e ambienti industriali che lavorano con sostanze chimiche aggressive, dotarsi di specifici impianti di aspirazione. La DIN 1946-7/7-2009 prescrive inoltre che gli impianti siano dotati di un controllo elettronico e diretto . I ventilatori non sono di per sé sufficienti, poiché potrebbero intasarsi o andare in avaria.

Una società tedesca specializzata in tecnologie per l’aria e per l’ambiente, oltre che per la lavorazione della plastica,necessitava per i suoi impianti di aspirazione di sensori per il controllo flusso. Poichè venivano trattate soprattutto sostanze chimiche aggressive, il sensore di flusso doveva essere resistente a questi agenti, oltre che robusto e di facile inserimento nel condotto di estrazione. Le specifiche richiedevano una tenuta all’acido solforico contenuto nei fumi delle vasche di trattamento galvanico: si scelse il sensore Proxitron FKM 130.83. Rispetto ai comuni sensori meccanici, dotati di un elemento sensibile mobile (a membrana o linguetta) facilmente deteriorabile per effetto di agenti aggressivi, grasso, sporcizia o emulsioni, i sensori elettronici Proxitron si basano sul principio calorimetrico e hanno l’elemento sensibile e l‘elettronica interamente incapsulati nella custodia; l‘usura è così ridotta al minimo; l‘installazione è molto semplice e e non è richiesta manutenzione.

Il modello illustrato è stato collegato direttamente ai 230 VAC dell’impianto, senza l‘ausilio di convertitori DC o altre elettroniche esterne. Al diminuire del flusso il sensore interrompe il segnale in uscita. La soglia di allarme è regolabile: questo permette di impostare liberamente e/o precocemente la segnalazione di necessario intervento sull‘impianto.
La fornitura comprende un collarino di fissaggio; in alternativa  si possono prevedere raccordi adeguati o un fissaggio a tenuta con pressacavo M32. Il collegamento elettrico può essere a cavo fisso o con attacco a connettore.
La fornitura comprende un collarino di fissaggio; in alternativa  si possono prevedere raccordi adeguati o un fissaggio a tenuta con pressacavo M32. Il collegamento elettrico può essere a cavo fisso o con attacco a connettore.

In breve

  • Custodia in plastica anti-corrosione
  • Regolazione del flusso minimo mediante trimmer o facile messa in servizio in autoapprendimento
  • Nessuna manutenzione durante il funzionamento
  • Possibile fissaggio a tenuta con raccordo M32
  • Ampia disponibilità di varianti

Dati tecnici FKM 130.83

  • Campo di regolazione 1 - 10 m/sec
  • Taratura di fabbrica 3 m / sec
  • Temperatura ambiente - 10 ... 60°C
  • Visualizzazione stato LED
  • Alimentazione 230 V AC
  • Uscita n.a.

Opzioni

  • Versione con taratura in autoapprendimento
  • Uscita n.c.
Iscriviti alla nostra newsletter