Applicazioni> Produzione trafilati e filo metallico

Il processo di trafilatura è utilizzato in ambito industriale per produrre filo di qualsiasi genere. Al primo stadio il filo è laminato a caldo, e nelle fasi successive deformato a freddo. I procedimenti sono diversi, fra questi la deformazione per tensione e compressione, e la laminazione di profilati. Nel processo per tensione e deformazione si ottiene una riduzione del diametro facendo passare il filo nel foro della filiera a sezione inferiore. La riduzione avviene attraverso passaggi successivi: ad ogni passaggio il diametro del filo laminato si riduce di un solo mezzo millimetro scarso.

Nella laminazione di profilati invece si possono ottenere prodotti a sezione rettangolare o fili con sezione complessa attraverso diversi passaggi di laminazione con rulli parzialmente sagomati.

I sensori all'infrarosso from Proxitron controllano eventuali rotture del filo duranto il ciclo produttivo e segnalano l’inizio e la fine. Poiché si va ad una velocità di ca 30 m/sec, il controllo deve essere estremamente rapido. Considerando l’elevato irraggiamento e le ridotte dimensioni del materiale, si raccomanda un sensore all’infrarosso Piros della serie OSA con ottica separata. L’ottica è collegata all’elettronica mediante un cavo a fibra ottica (lunghezza fino a 20 m) e può essere esposta a temperature fino a 600°C. 

Il rilevamento pu`avvenire pertanto nelle immediate vicinanze del filo, evitando possibili disturbi presenti nell’ambiente come acqua o vapori.

La temperatura d’intervento del sensori all’infrarosso Proxitron con cavo a fibra ottica è flessibile e può essere regolata in base alla temperatura dell’oggetto nel range 400-900°C. Come optional offriamo l’attacco aria di pulizia per mantenere l’ottica sgombra da fuliggine e scaglie.

Come nella maggior parte delle applicazioni siderurgiche o metallurgiche, i pirometri / termometri all'infrarosso Proxitron accompagnano il processo produttivo con la misura non a contatto della temperatura del materiale; in ambienti con temperature fino a 250 °C e con un range di misura che arriva fino a 2500 °C.

Vantaggi

  • Non richiede manutenzione
  • Ampia gamma di modelli
  • Elevata robustezza
  • Sensori all'infrarosso: Temperatura d'intervento regolabile nel range 250 °C - 900 °C
  • Barriere: elevata riserva di funzionamento
  • 35 anni di esperienza in applicazioni a livello mondiale
  • Dimensionamento e ottimizzazione dei costi in base all'impiego
  • Campioni disponibili per prove
  • Studio e consulenza applicativa

More sensors for steelworks

Iscriviti alla nostra newsletter